Oggi è il

Aosta, Ztl sempre più estese per allontanare i veicoli dal centro storico

  • Pubblicato: Sabato, 22 Dicembre 2018 10:08

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

AOSTA. Il Comune di Aosta sta lavorando all'allargamento delle Zone a traffico limitato del centro storico della città.

Ieri in Giunta è stato approvato un documento che contiene alcune ipotesi che in futuro potrebbero diventare realtà, come l'inclusione nell'area a nord di piazza Chanoux e quindi di piazza San Francesco, via Chabloz e via Hôtel des Etats e della parte nord di via Xavier de Maistre.

Ztl

La Ztl potrebbe anche raggiungere il tratto di via Guido Rey compreso tra le intersezioni con le vie Chabod e de la Pierre e, a Ovest del centro storico, potrebbe inglobare le zone del nuovo ateneo, via Monte Solarolo ed anche piazza della Repubblica.

Dalla parte opposta del centro storico, la Ztl potrebbe aiutare l'Amministrazione comunale a completare il progetto di pedonalizzazione di piazza Arco d'Augusto. L'ipotesi è di limitare l'accesso alla parte della rotatoria ancora aperta al traffico estendendo la Ztl al tratto di via Garibaldi fino alla rotatoria con via Torino, al ponte romano ed alle vie Mont Vélé e Mont Velan.

«Abbiamo in mente una città più bella, vivibile e attraente per i turisti e gli operatori economici - commenta il sindaco Fulvio Centoz - e per realizzare questo obiettivo un passo importante è costituito dall'allontanamento del traffico veicolare da aree sempre più estese del centro. Ovviamente - aggiunge -  quello che le linee guida ipotizzano sono soluzioni che andranno studiate ulteriormente e condivise sia con la Commissione consiliare competente che con le associazioni di categoria e, più in generale, con i cittadini, valutando ogni possibile adeguamento anche in funzione delle diverse necessità di ogni zona e di ogni strada, con riguardo, per esempio, alla presenza di scuole piuttosto che di uffici, negozi o altre attività».

Da un punto di vista più tecnico, il documento varato in giunta ipotizza di venire incontro alle strutture ricettive del centro storico introducendo un sistema informatico di accreditamento dei veicoli che accedono alla struttura. Altra possibilità allo studio del Comune è l'adozione di un sistema di "telepass" per riconoscere istantaneamente i veicoli con pass per disabili che espongono permessi rilasciati anche da altri Comuni italiani o all'estero. Ancora, agli utenti potrebbe essere data la possibilità di "acquistare" in tempo reale, con strumenti di pagamento elettronici, un permesso di accesso alla Ztl. Infine per i veicoli autorizzati a tempo potrebbero entrare in funzione delle speciali telecamere omologate in grado di controllare il rispetto degli orari.

 

Clara Rossi

 

Altre news dai Comuni

Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075