Oggi è il

Geenna, scontro in Consiglio regionale su scioglimento Comuni Aosta e Saint-Pierre

  • Pubblicato: Mercoledì, 06 Febbraio 2019 15:01

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

MunicipioAOSTA. La possibilità di scoglimento per infiltrazioni mafiose dei Comuni di Aosta e Saint-Pierre, dopo gli arresti dell'operazione Geenna, sono stati ancora una volta argomento di discussione in Consiglio regionale.

Il presidente della Regione e prefetto Antonio Fosson ha ribadito di essere in attesa di ricevere la documentazione necessaria chiesta il 24 gennaio scorso. «Non appena arriverà l'ordinanza in modo ufficiale darò atto a quanto previsto dalla legge. Ho sentito molti costituzionalisti e tutti mi hanno detto di attendere l'ordinanza ufficiale». Quando questa sarà trasmessa, «darò corso a quanto previsto dai due testi di legge».

Secondo il consigliere leghista Paolo Sammaritani al contrario si potrebbe intervenire subito. «Quando ci sono evidenze il prefetto si deve attivare, indipendentemente dall'azione penale. Sono già passati 15 giorni da queste notizie. Non so cosa possa esserci di più ufficiale di un arresto di un consigliere regionale». Sammaritani ha anche citato una sentenza recente del Tar di Roma secondo cui lo scioglimento dei Comuni è ammesso anche solo «sulla scorta di indagini ad ampio raggio» che confermano le infiltrazioni della criminalità organizzata anche se queste indagini sono «di livello di inferiore e diverso rispetto a quello che legittima il procedimento penale».

«Lei politicamente non ha preso posizione», ha detto nel suo intervento Roberto Cognetta (Mouv') rivolgendosi a Fosson. «Come presidente della Giunta avrebbe potuto fare tante cose, invece ci racconta che dobbiamo aspettare le carte del tribunale».

Daria Pulz (Adu) ha sottolineato che la «priorità deve essere data al ripristino della legalità. Bisogna agire per accertare se queste infiltrazioni abbiano o meno influito sull'attività amministrativa dei Comuni».

Nel dibattito è intervenuta anche Nicoletta Spelgatti (Lega) che ha definito «agghiacciante» una intervista rilasciata dal presidente Fosson: «Ha detto che state aspettando di vedere se ritorna Sorbara. Quindi, secondo voi, se Sorbara torna in Consiglio il problema è risolto e la 'ndrangheta non c'è più. È gravissimo».




E.G.

 

 



Altre news di politica

Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075