Oggi è il

Front Valdôtain sceglie lo slogan #avantitutta per il suo manifesto di intenti

  • Pubblicato: Sabato, 13 Aprile 2019 09:20
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Pin It

Front ValdôtainAOSTA. "Al lavoro a testa bassa, #avantitutta" è lo slogan scelto dal Front Valdôtain per concludere il manifesto di intenti ufficiale, un elenco di venti punti il cui il nuovo movimento definisce obiettivi e progetti.

Ecco il manifesto integrale:

- Mettere in campo idee e realizzare azioni che possano rendere migliore la nostra terra - di origine o di adozione - nell'ambito di un'Italia federale e di un'Europa delle regioni, dando compiutamente slancio a quella politica tra la gente e per la gente capace di dare voce ai territori e alle comunità che quei territori li vivono e li abitano;

- Lavorare alla creazione di una zona franca d'impresa sul territorio regionale;

- Promuovere e sostenere politiche attive in favore del popolo delle cosiddette 'partite Iva';

- Accelerare l’insieme dei processi di educazione all’imprenditorialità e al lavoro, integrando compiutamente territori e imprese nella filiera formativa, allo scopo di accrescere il potenziale dei diversi settori produttivi, massimizzandone competitività e innovazione, attingendo anche e soprattutto a fondi europei dedicati;

- Salvaguardare - valorizzandole in chiave moderna - le nostre specificità garantite a livello statutario, affinché l'Autonomia della nostra Regione possa essere adattata alle nuove richieste e alle nuove esigenze dettate dai tempi che cambiano, e possa essere di nuovo percepita come patrimonio fondamentale di tutti i valdostani;

- Promuovere una riforma della legge elettorale per il rinnovo del Consiglio Valle più rispondente a esigenze di governabilità e stabilità politica, che preveda innanzitutto l'elezione diretta del Presidente della Regione;

- Affrontare seriamente - con determinazione e senza demagogia - la questione morale, in particolare con riferimento a chi ricopre cariche pubbliche apicali, a
qualsiasi livello;

- Promuovere le condizioni utili - attualizzandole necessariamente - al potenziamento di un contesto bi-plurilingue nella nostra regione, partendo dalla pari dignità riconosciuta dal nostro Statuto speciale alla lingua italiana e alla lingua francese;

- Potenziare i servizi socio-sanitari e socio-assistenziali garantiti a livello territoriale, perché soltanto una montagna che non si chiude ai servizi di prossimità può essere una montagna realmente vivibile e fonte di opportunità e di sviluppo;

- Promuovere una seria politica in favore delle famiglie, in particolare in favore delle mamme lavoratrici e dei papà lavoratori, attraverso lo studio di specifiche misure che possano rendere il più possibile compiuto il tema della conciliazione lavoro-famiglia;

- Potenziare l'offerta turistica della nostra regione - destagionalizzandola - puntando su ambiente, sport, cultura, enogastronomia e tradizioni, incentivando la nascita di partnership di azione tra pubblico e privato, anche e soprattutto in tema di gestione di beni di proprietà pubblica e di un'infrastrutturazione che deve essere rispettosa del territorio e del paesaggio;

- Rimettere al centro dell'azione politica valdostana il mondo agricolo, concepito non solo come settore a sé stante, ma anche come funzionale al mantenimento in ordine del territorio e come mezzo attraverso il quale poter promuovere le cosiddette 'terre alte', anche a fini turistico-culturali;

- Mettere in campo ogni azione utile alla riduzione delle tariffe autostradali sulle due tratte valdostane, nell'ambito di una revisione complessiva del quadro economico-finanziario di gestione delle relative concessioni;

- Revisionare il piano di trasporto pubblico su gomma al fine di renderlo maggiormente confacente alle esigenze avanzate dalle comunità presenti sul nostro territorio, ponendolo in perfetta sinergia con il servizio garantito dalla linea ferroviaria nel fondo Valle, che a sua volta va il più possibile e al più presto efficientato;

- Analizzare lo stato di avanzamento delle cosiddette 'grandi opere' già avviate sul territorio, nell'ambito di un quadro generale di azione volto all'adattamento e
all'eventuale revisione dei progetti e delle relative finalità degli interventi alla luce dei mutamenti di contesto sopraggiunti oggigiorno;

- Promuovere politiche attive a tutela e salvaguardia del nostro meraviglioso territorio e della risorsa idrica che lo caratterizza, anche alla luce dell'annoso fenomeno dei cambiamenti climatici;

- Tutelare e promuovere al meglio le produzioni valdostane di eccellenza attraverso la valorizzazione e il potenziamento della conoscibilità del 'made in Vallée d'Aoste';

- Sensibilizzare i portatori di interesse al fine di introdurre delle Classes de sport all'interno dell'offerta formativa delle diverse istituzioni scolastiche regionali, nell'ambito delle quali i ragazzi possano coniugare al meglio scuola e sport, non necessariamente inteso soltanto come la pratica di discipline invernali;

- Sburocratizzare l'attività della pubblica amministrazione, semplificandola il più possibile, così da poter migliorare la vita di tutti i giorni dei cittadini;

- Sostenere attivamente le associazioni di volontariato che operano con spirito solidaristico sul territorio a favore delle fasce più deboli e delle persone che si trovano momentaneamente in difficoltà.

 

 

 

 

redazione

 

 



Altre news di politica

 

 
ANNUNCIO DI LAVORO
C.V.A. S.p.A. ha indetto l'avviso di selezione finalizzato all'individuazione di due risorse, in possesso di laurea triennale da inserire all'interno dell'Ufficio Segreteria di Direzione con contratto a tempo indeterminato, tempo pieno. La sede di lavoro è nel comune di Châtillon. È possibile reperire tutte le informazioni necessarie sul sito www.cvaspa.it

 

 
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
AostaOggi.IT è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075